(Da 1 a 6 di 6)  
13 maggio 2013 13:59 - FilisFilis
Buongiorno,
scrivo per sottoporre alla Vostra attenzione la seguente controversia e ricevere un Vostro gentile parere su come procedere.

Mi sono da poco trasferita in una nuova abitazione e ho chiesto al 187 di Telecom Italia il trasloco della mia linea telefonica.

Il tecnico Telecom Italia giunto presso la mia nuova abitazione per effettuare i lavori di allacciamento della linea telefonica ha verificato che è necessario posare un nuovo cavo di rame.

Tale cavo deve essere posato su 4 pali in legno presenti in successione nel terreno del mio confinante e dei e in quelli dei rispettivi successivi confinati fino ad arrivare alla centralina di allaccio.

Il tecnico ha sostenuto che era di mia competenza accordarmi con tutti i possessori dei pali telefonici sopra citati per fare in modo che fossero presenti contemporaneamente per consentire l’accesso del tecnico alle loro proprietà e la successiva stesura del cavo.

Ho fatto presente che assolutamente non ritenevo fosse di mia competenza tale attività e il tecnico Telecom Italia mi ha salutato facendo presnete che si sarebbe fatto carico di recuperare i riferimenti dei vicini di casa e gli avrebbe successivamente contattati.

Ho successivamente nuovamente contattato il 187 per avere informazione sullo stato della pratica; mi è stato indicato che la pratica di trasloco delle linea telefonica è stata rigettata dal Telecom Italia perché uno dei vicini si è rifiutato di far accedere il tecnico nel proprio terreno.

Vi chiedo, come posso ora far valere il mio diritto di essere connessa alla rete telefonica ?
Il Codice delle comunicazioni elettroniche non tutela in alcun modo questo mio diritto ?

Grata fin d’ora per l’attenzione che mi vorrete riservare.
Un cordiale saluto.
17 marzo 2011 18:16 - Fabioc51
Salve, ho lo stesso problema di tomfinizio ormai è un anno che stiamo cercando una soluzione. Abbiamo fatto le opere di posa tubi e pozzetti per lo spostamento cavi energia elettrica e telefonia. L'enel non ha sollevato problemi ha fatto lo spostamento a costi zero per me invece la telecom chiede l'accettazione di un preventivo di 900,00 Euro per l'intervento dei tecnici.
Come ha risolto il problema tomfinizio?
7 aprile 2010 13:36 - tomfinizio
devo spostare cavi energia e telefonia dalla mia proprietà perchè devo costruire. Per l'energia nessun problema risolto in 60gg a zero spese per me. per telefonia (telecom) spostamento previo pagamento 1000 euro circa!!!! da quel che ho capito se contesto passano mesi ed io non posso costruire se non mi spostano i cavi. come posso fare????? se pago e dopo i lavori chiedo il rimborso lo ottengo? grazie
10 febbraio 2010 13:55 - aldo1926
dicesi "ad uso pubblico" un bene o un insieme di beni che chiunque può utilizzare dietro semplice richiesta, ed eventualmente pagamento di un corrispettivo o tariffa.

Esempi: autobus, ferrovie, strade, acquedotti, energia elettrica, telefoni eccetera.

Il servizio pubblico può prevedere un regolamento di utilizzo.

Il bene o servizio "ad uso pubblico" può essere indifferentemente di proprietà pubblica (esempio strada statale, regionale, provinciale, comunale) o privata (esempio autostrada della Soc Autostrade SpA).

Se il bene è ad uso privato può essere utilizzato solo col consenso del proprietario (esempio strada privata) salvo le limitazioni al diritto di proprietà stabilite dalla legge e di cui questo articolo parla.

Saludos
10 febbraio 2010 12:37 - gianni7054
Altro caso controverso : Un consorzio montano possiede una strada privata ad uso agricolo chiuso da sbarra. ENEL, per fornire un nuovo impianto (cavi e pali, transito di mezzi, gru, ecc) ad un solo privato chiede al Consorzio la chiave della sbarra "con accesso permanente e senza corrispettivo". Il Consorzio non vuole opporsi, ma disciplinare meglio l'accordo, magari anche con un corrispettivo, è possibile ? Ovviamente il privato non ne vuol sapere di fare accordi con il consorzio.
4 febbraio 2010 18:08 - lucillafiaccola1796
Che vuol dire ad uso pubblico? Un'azienda privata è un'azienda privata... come noi siamo privati citta'dini...
Anche quello che produce cavolfiori... li produce e li vende ad uso pubblico... mica se li mangia tutti lui... Allora?
  (Da 1 a 6 di 6)