testata ADUC
abbonamento telecom
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
15 giugno 2017 0:00
 
Telecom nel mese di marzo modifica le condizioni del contratto in maniera unilaterale. io prima gli dico di chiudere la linea poi dopo pochi giorni ci ripenso ed annullo la richiesta.
Entro la fine di marzo però riesco a cambiare gestore e loro mi addebitano nella fattura di Aprile i costi per la disattivazione dell'abbonamento fatta prima della scadenza naturale del contratto dei due anni.
ho già mandato un fax preventivo dichiarando non disponibile a pagare penali e/o costi di disattivazione ma nella fattura di Aprile sono presenti.
Ad un successivo contatto telefonico loro dicono di aspettare qualche tempo per prendere visione della pratica ma ad oggi sono passate 2 settimane ed ancora nulla.
voi consigliate un successivo contatto (fax - email) per ribadire la posizione?
nel caso potreste seguirmi nell'esecuzione menzionando il fatto del vostro interessamento?
per questo genere di assistenza avete una tariffa particolare o contemplate solo la donazione?
grazie.
allego la fattura di Aprile
Simone, da Como (CO)

Risposta:
i costi di disattivazione sono comunque dovuti anche in caso di migrazione, come nel suo caso, purchè corrispondenti nell'entità a quanto indicato sul contratto. Sull'addebito della quota di abbonamento, oltre la data di passaggio del gestore, faccia richiesta di rimborso, tramite lettera raccomandata AR, se avesse già provveduto al pagamento.
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori