testata ADUC
equitalia canone rai arretrati non dovuti
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
15 giugno 2017 0:00
 
Buongiorno, mia madre ha ricevuto una cartella Equitalia relativa al canone Rai per degli anni in cui non possedeva alcuna apparecchiatura radio televisiva (dal 1998 al 2011, se non erro). In seguito a una donazione di una televisione ha ricominciato a pagare il canone, ma le vengono comunque contestati quegli anni in cui giustamente non ha pagato.
Come si può fare?
Grazie per l'attenzione
Distinti saluti
Alessandro, da Alghero (SS)

Risposta:
è sicuro che si tratti di una cartella esattoriale e non di un sollecito di pagamento?
In ogni caso, non basta dimostrare che in quegli anni non si aveva il televisore. E' necessario invece dimostrare di aver fatto all'epoca comunicazione di cessazione del canone TV. Avete copia della comunicazione di cessazione fatta per il 1998 in poi? Se ce l'avete, potrete ora impugnare la cartella presso la Commissione tributaria provinciale:
http://sosonline.aduc.it/scheda/commissione+provinciale+tributaria+giudice_11217.php
Tenga anche presente che la prescrizione è di dieci anni. Se negli anni non hanno inviato alcun atto interruttivo della prescrizione, tutti i canoni precedenti al 2007 non sono dovuti (anche questo potrà essere inserito nel ricorso).
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori