portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
attivare javascript per navigare in questo sito!
cerca
Penali per recesso anticipato Vodafone
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
16 luglio 2008 0:00
 
Gentile ADUC, sono il titolare di una societa', e gia' vi ho scritto per chiedervi consigli riguardo a una vicenda accadutami con la vodafone. Mi avete risposto di fare una raccomandata di messa in mora e di spedire una copia anche a voi e io l'ho fatto! E' passato un mese ma nessuno mi ha risposto anzi oggi 11/07/08 ho ricevuto una raccomandata dalla GE.RI. incaricata di recuperare il credito dalla Vodafone entro 7 giorni per un totale di ¤ 2175.22! A questo punto vi chiedo aiuto su come mi potrei muovere. Questa e' una parte della lettera inviata il 16/06/08:
Spett.le Vodafone,
Con la presente si contesta l'ultima fattura ricevuta dopo il passaggio ad altro gestore telefonico. Riassumo piu' brevemente possibile i fatti accaduti dal giorno in cui ho stipulato un nuovo contratto Vodafone: il giorno 6 Dicembre 2007 si e' presentata nei nostri uffici una Vostra rappresentante offrendoci di passare da Tim a Vodafone. Teniamo a precisare che avevamo un abbonamento composto da 2 soli numeri telefonici. L'offerta proponeva l'invio dei telefoni GRATUITAMENTE e quindi c'e' stata proposta l'aggiunta di un terzo telefono con relativo nuovo numero.Il nome dell'abbonamento e' Vodafone Five senza V.MAIL che prevede un costo fisso di ¤ 9,00 al mese. Quindi abbiamo accettato di attivare anche il terzo numero e prendere il terzo telefono in quanto molto conveniente per soli ¤ 9,00 al mese !Ovviamente i telefoni non sono gratuiti, cosa a noi nota solo dopo l' invio della relativa fattura dei telefoni :tot ¤ 846,72(fatt. n.4732350242 del 13/012/07), anzi ci vengono fatti pagare anche ad un prezzo maggiore di quello di un negozio. Le modalita' di pagamento sono rateali in 24 mesi in bolletta, ma solo successivamente abbiamo scoperto che la rata non ci viene fatta pagare solo se si superano ¤ 60,00 di telefonate a bimestre, cifra che con il terzo numero attivato non potevamo mai raggiungere dato che non lo usiamo ma lo avevamo attivato solo per la sua estrema " convenienza ". Ci era stato inoltre precisato che non avevamo vincoli contrattuali ed in qualsiasi momento potevamo disdire il contratto senza pagare penali. A questo punto anche se molto delusi, non abbiamo deciso di disdire il contratto, ma abbiamo semplicemente chiesto di poter rendere uno dei telefoni e relativo numero senza pagare penali dato che tutto quello che ci era stato promesso non si era verificato. Nessuno si e' fatto sentire. Come se non bastasse le 2 sim che utilizzavo risultavano difettose, in quanto spesso non prendevano. Anche cio' e' stato comunicato al servizio clienti ed abbiamo provveduto a fare tutte le prove che ci avete richiesto, infine abbiamo sostituito la sim presso un centro Vodafone ma nulla e' cambiato. Nel frattempo ho ricevuto la penale Tim che ho pagato e poi Vi ho inoltrato in quanto ci era stato detto che ci sarebbe stata rimborsata, ma anche in questo caso non abbiamo ricevuto nessun rimborso. Dal giorno che abbiamo iniziato a fare reclami (a partire dal mese di febbraio) siamo stati fin troppo pazienti ed abbiamo aspettato diversi mesi, fino a quando veramente stufi di essere presi in giro abbiamo deciso di passare ad altro gestore telefonico. Prima di farlo pero' abbiamo contattato il centro clienti spiegando tutta la situazione e abbiamo scoperto l'ennesima bugia: si doveva pagare una penale di ¤ 100,00 per sim e basta! Ma dall'arrivo dell'ultima bolletta della cifra assurda di ¤ 1909,79 (fatt.n.8076638090) ho avuto l'ultima sorpresa scoprendo ancora cose nuove che come al solito erano state "omesse".
Devo pagare le rate dei telefoni tutte in un unica soluzione, senza che mi siano state scalate dall'intero importo le rate gia' pagate o comunque non pagate perche' raggiunti i 60¤ di chiamate a bimestre nelle precedenti bollette.
Una penale OFFERTA VODAFONE di ¤ 100,00. La cosa piu' sorprendente e' una penale RATA SOLUZIONE TELEFONO di ben ¤ 213,72 a telefono.
Infine nessuna traccia del risarcimento TIM.
Massimo, da Anzio (RM)

Risposta:
ribadiamo che la penale per il recesso anticipato non va pagata. Qui un articolo di approfondimento:
clicca qui
Se la richiesta da parte della societa' di recupero crediti le e' arrivata per posta ordinaria, la ignori. Se le e' arrivata per raccomandata a/r, risponda con una lettera raccomandata A/R di diffida richiamando la normativa Bersani: clicca qui
ADUC Tlc - clicca qui
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori