testata ADUC
sky e recupero crediti serfin97
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
18 giugno 2017 0:00
 
buongiorno,
ero cliente sky per 2 anni continuativi fino all'ottobre 2016 quando ho inviato la disdetta dell'abbonamento secondo la legge bersani.
07 giugno 2017 mi è arrivato un sms da serfin97 con il quale mi hanno minacciato di pagare subito euro 67,57
sono rimasta molto male perché a me non risultava di avere debiti con sky e non ho ricevuto mai nessun sollecito da sky e da altri.
anche perché sono una persona molto precisa e puntuale nei pagamenti, sono senza debiti.
per scrupolo ho fatto l’accesso on line sul mio vecchio profilo sky per verificare la mia situazione del vecchio abbonamento e ho visto che la rata 24 di euro 44,89 non è stata pagata.
e’ ovvio che è un errore di banca, ma ho deciso di pagare l’ultima rata.
tanto è vero che oggi ho pagato euro 44,89 per ultimo abbonamento mensile sky del mese di novembre 2016.
il problema è che serfin97 mi chiede pure euro 22,68 al titolo di recupero crediti.
ma questa è una vera estorsione e molestia anche perché poco fa ho ricevuto il secondo sms da serfin97 con ulteriore minaccia che utilizzeranno le vie legali per il recupero crediti.
ripeto che non ho ricevuto mai nessun sollecito e/o reclamo da parte di sky per mancato pagamento dell’ultima rata di novembre 2016 pari a euro 44,89 altrimenti avrei pagato subito.
come posso tutelarmi onde evitare che serfin97 continua con chiedermi euro 22,68 per loro spese di recupero crediti?
oggi ho pagato euro 44,89 per l’ultima rata sky di novembre 2016 a mezzo sisal.
vi ringrazio in anticipo e saluto
cordialmente
Nada, da Ferrara (FE)

Risposta:
non c'è un obbligo del gestore di sollecitare un pagamento dovuto contrattualmente; tuttavia, saldato il suo debito, eviti ogni ulteriore contatto con la società di recupero crediti, attivandosi solo quando e se ricevesse una improbabile ingiunzione tramite lettera raccomandata AR.
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori