testata ADUC
Amicopolis
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
7 febbraio 2019 0:00
 
Spett. ADUC, in merito alla vicenda di cui al titolo io sono portavoce di un gruppo di persone che hanno comprato dei pacchetti pubblicitari, nonostante le richieste di spiegazioni di cui nessuna risposta da parte loro, ed adesso con tutto quello che si sta incominciando a sentire sul web la mia domanda è questa: In quanto la vostra associazione è in prima linea in questa querelle giudiziaria vorrei sapere la procedura da seguire esatta che noi utenti dovremo attuare es. denunce, esposti, ecc., quanto è la parcella che ci costerebbe per portare avanti questa class action, se la somma dovrà essere anticipata oppure corrisposta alla fine del processo, grazie, cordiali saluti
Emanuele, dalla provincia di BR

Risposta:
al momento non siamo in grado di valutare se sia possibile fare una azione di questo tipo (class action), che richiede una serie di requisiti ben precisi ed è - perlatro - molto costosa. Diverso invece il discorso per azioni dei singoli, anche riuniti in gruppo (forse è questo che intendeva a-tecnicamente per class action). Ben volentieri esamineremo il vostro caso per darvi un consiglio preliminare e per far ciò dovrebbe inviarci - almeno per un caso tipo - la documentazione a disposizione: contratti firmati, prove dei pagamenti, regolamento dei pacchetti se esiste. Insomma tutto quello che riguarda l'acquisto dei pacchetti.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori