testata ADUC
Attivazione servizi internet con Eolo
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
10 luglio 2020 0:00
 
Buongiorno, chiedevo un vostro parere per un problema che si è creato con Eolo Spa.
Il gennaio 2018 ho attivato un contratto con Eolo per usufruire della connessione internet tramite la tecnologia con delle antenne Fwa con limiti 30mega per un prezzo di 24,90. Il mese di 07/2019 Eolo aumenta il prezzo a 29,90 senza altre modifiche tecniche. Il 23/05/2020, tramite area cliente di Eolo ho chiesto l'attivazione del servizio Eolo Cento in offerta gratuità invece di 5 € e pagamento di 29,90 per cambio antenna, attivazione del IP fisso in offerta a 2€ invece di 7€ e del Eolo Voce gratuito.
La procedura di richiesta è andata a buon fine e quindi dovevo aspettare la chiamata tecnici Eolo per la sostituzione dell'antenna in quanto la tecnologia 100 mega necessitava.
Visto che fino il 10/6/2020 nessuno chiamava, ho sentito il call center Eolo quale mi confermava che la pratica era aperta in quanto avevano tante richieste. Ho chiamato altre volte, l'ultima 30/6/20.
Il giorno 6/7 viene il tecnico Eolo e sostituisce l'antenna, ed in seguito nell'area cliente, l'opzione cento mega non era come richiesto ma con il canone mensile di 5€. Inviato un ticket per informazioni, la risposta è stata che: il 01/07/2020 Eolo ha modificato i contratti perciò con l'attivazione di 100 mega il
6/7 il prezzo rimane 5 €/mese e cambio antenna gratuita.
In altro ticket visto che non sono stato avvisato delle modifiche ho chiesto di annullare la richiesta di 23/5, e tornare come in precedenza. La risposta è stata che devo pagare 36 € per la disdetta di Eolo Cento.
Ribadisco che in nessun modo Eolo mi ha informato di questo cambiamenti, anzi, arrivavano email ogni 7 giorni dicendo che per motivi tecnici c'era un po' di ritardo. L'ultimo il 02/07/2020, il giorno dopo delle suddette "modifiche".
Grazie, e scusate se ho scritto troppo.
Julian, dalla provincia di SO

Risposta:
questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori