testata ADUC
Canone Rai e voltura
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
22 maggio 2020 0:00
 
Salve, da diversi anni la fornitura elettrica della mia abitazione è intestata a mio padre (defunto dal dicembre 2016), di conseguenza ho sempre pagato il canone Rai su tale utenza. Alla morte di mio padre non ho provveduto a effettuare la modifica dell’intestazione del contratto. A gennaio 2020 ho ricevuto una comunicazione di agenzia delle entrate a mio nome (figlio) nella quale volevano sapere se avessi provveduto al pagamento del canone, io ho risposto che pagavo sull’utenza intestata a mio padre. Nel frattempo ho fatto richiesta di voltura per modificare l’intestatario. A marzo 2020 agenzia comunicava che da verifiche effettuate risultavo debitore di canoni Rai pregressi in quanto non facevo parte dello stato di famiglia di mio padre. Come posso risolvere il problema? Io i canoni ho continuato a pagarli sull’utenza intestata a mio padre defunto ma al momento secondo Agenzia delle entrate risulto debitore. Atteso che ho dimenticato di fare la voltura non mi sembra giusto però effettuare un doppio pagamento del canone Rai. Grazie
Nunziata, dalla provincia di NA

Risposta:
a suo tempo, non essendo nel medesimo nucleo anagrafico di suo padre, avrebbe comunque dovuto pagare il canone/imposta oltre quello di suo padre, visto chè l'importo è unico solo per i casi contrari al suo.
A questo punto, con certificato di morte di suo padre, faccia un tentativo tramite raccomandata A/R per dimostrare che lei, in quanto erede, ha provveduto al pagamento tramite bolletta ancora intestata a suo padre e chiedendo di pagare solo fino alla morte. Un tentativo... perchè era suo compito comunicare subito il cambio.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori