testata ADUC
Fastweb Mancata disattivazione servizio
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
17 settembre 2019 0:00
 
Buongiorno
In data 23/01/2017 ho disdetto con due raccomandate il servizio SKY e RETE FASTWEB di cui possiedo l'avviso di ricevimento. Il servizio SKY è stato terminato correttamente. FASTWEB in data 27/02/2017 ha prelevato tramite RID la somma di 100,12€ che ho creduto esorbitante per conclusione del contratto.
A controllo di fine anno ho scoperto che FASTWEB ha continuato a prelevare mensilmente e indebitamente per tutto il 2017 la somma totale di 382,43€ attraverso lo stesso RID.
27/02/2017-100.12€ 27/03/2017-16,34€ 25/04/2017-31,33€ 25/05/2017-31,33€ 22/06/2017-31,33€
20/07/2017-31,33€ 17/08/2017-31,33€ 14/09/2017-31,33€ 12/10/2017-22,70€ 09/11/2017-26,30€
Ho espletato con il Corecom Lazio un tentativo di conciliazione. In data 13-08-2018 sono stato contattato telefonicamente dall’ufficio legale Fastweb che dopo aver analizzato i dati presentati dal ricorso mi ha proposto l’annullamento della presunta somma dovuta e un risarcimento di 150€.
Ho rifiutato.
Ora intendo promuovere una azione legale per il risarcimento.
Mi potete guidare?
Cordiali saluti
Andrea (RM)

Risposta:
prima di procedere ad un'azione legale, deve necessariamente andare in conciliazione facendo lì la sua richiesta di indennizzo, proprio in considerazione di quanto le hanno proposto prima della conciliazione e che lei non ritiene sufficiente. Fallito il tentativo di conciliazione potrà procedere in giudizio, valutando (già nella fase prima di accettare o meno le condizioni che potrebbe riuscire a spuntare in conciliazione) le motivazioni dei suoi danni, le relative pezze d'appoggio che può portare a dimostrazione delle sue pretese, nonché i costi e i tempi del tutto (le necessiterà un avvocato, e consideri che se anche il giudice dovesse darle ragione, non è detto che i costi legali vengano addebitanti alla parte soccombente).
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori