testata ADUC
Girada - diritto di recesso e restituzione dello sconto
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
23 giugno 2018 0:00
 
Sul sito girada.com ho vari acquisti in modalità prenotazione da ormai 11 mesi, ho eseguito il riscatto a prezzo pieno di tre prodotti in tempi diversi a distanza di 10/11 mesi dalla prenotazione e una volta ricevuti i prodotti ho effettuato la procedura di reso inviando l'apposito modulo presente nel sito via pec. Mi è arrivata giovedì 14/6 una lettera di diffida e risarcimento danni da parte dell'avvocato incaricato da girada.com imputandomi il fatto che ho violato l'articolo 640 del codice penale in quanto il mio atteggiamento "truffaldino" e "illegittimo" lede girada in quanto ripetuto "sistematicamente" crea un danno in quanto ho avvantaggiato utenti terzi che grazie al mio refferal code hanno ottenuto sconti corposi e io ho ricevuto il rimborso totale cioè prenotazione più riscatto. io ho risposto alla mail dell'avvocato dicendogli che ho rispettato le condizioni e le procedure descritte dal sito stesso. Vi chiedo come sia meglio muovermi.
Vi invio la lettera inviatami dall'avvocato di girada, per la fretta di agire mi sono rivolto ad un avvocato ma gradirei molto la vostra opinione vi ringrazio molto in teoria loro si attaccano al punto 3.3 della voce "refferal code" delle condizioni descritte nel loro sito
Francesco, dalla provincia di BO

Risposta:
se si è trattato di tre acquisti riteniamo che la posizione di Girada possa costituire pratica commerciale aggressiva. Faccia una segnalazione allo sportello del Garante della concorrenza e del mercato: http://www.agcm.it/consumatore/55-tutela-consumatore/contact-center/5616-come-segnalare.html
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori