testata ADUC
Prescrizione recupero crediti telefonia
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
17 maggio 2019 0:00
 
Buon giorno, nel 2008 avevo un contratto con un operatore di telefonia mobile. Per diversi motivi questo contratto è cessato e il debito è passato ad una agenzia di recupero crediti. Questo operatore non mi fa fare un contratto con
smartphone in quanto passaggi a perdita. Mi dicono che per cancellare questi passaggi a perdita devo dormire la ricevuta di pagamento a favore dell'agenzia di recupero crediti. Dopo 10 anni e 3 traslochi, non trovo più questa ricevuta.
L'operatore non sa indicarmi a quale agenzia era stato dato il mio debito. Vi chiedo se questo debito con agenzia di recupero crediti, essendo passati 10 anni, è in prescrizione?
E come posso 'contestare' all'operatore il fatto che non sanno indicarmi a quale agenzia hanno dato la pratica e pertanto non posso chiedere uno storico. Questi sono dati che risultano in crif?
Grazie mille
Alessandro, dalla provincia di SO

Risposta:
le bollette telefoniche non pagate hanno una prescrizione di 5 anni. Pertanto Lei può opporre la prescrizione e pretendere il nuovo contratto con il gestore.
questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
Il Crif non c'entra nulla con questo tipo di questioni, ma solo nei rapporti con le banche.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori