testata ADUC
Problemi con SKY
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
19 ottobre 2020 0:00
 
Spett.le ADUC inoltro la presente affinchè possiate consigliarmi nei confronti di SKY per il seguente motivo:
ad Aprile 2019 scadenza del contratto con SKY ne davo comunicazione tramite racc.ta per la relativa disdetta la quale ne veniva accettata da SKY.
Nel frattempo mio figlio, non potendo sottoscrivere un contratto con SKY, chiede come fare all'operatore SKY il quale gli propone un contratto a nome mio con un'offerta del canone mensile di 21,90 euro e ne viene fatta registrazione,e che il pagamento viene effettuato tramite RID sul c/c della Banca BNL dove mio figlio è titolare dello stesso. A scadenza del contratto ne viene data comunicazione tramite Racc.ta R.R.,successivamente mi viene richiesto la consegna del decoder e ralativa carta ciò che io faccio. Casualmente mio figlio va a controllare le fatture di pagamento del canone SKY e scopre che l'importo trattenuto da SKY non corrispone a quanto dichiarato in offerta. Nel frattempo rimangono inevase due mesi Gennaio2020 x un importo di 42,70 Euro e Febbraio2020 importo 18,82. Premesso che non mi è mai pervenuto il contratto cartaceo pur avendolo richiesto. Contattavo SKY chiedendo la motivazione perchè le rate che mi venivano addebitate non corrispondevano a quanto offertomi e ne chiedevo copia anche cartaceo,ma ad oggi nulla è cambiato se non una richiesta da una agenzia di recupero crediti di 114,00euro.
Chiedo pertanto un vs.consiglio in merito,colgo l'occasione per inviarvi i miei saluti.
Donato

Risposta:
questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori