testata ADUC
Problemi con tiscali
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
17 gennaio 2019 0:00
 
nel 2015 ho aperto due contratti con tiscali a un mese di distanza l'uno dall'altro. uno regolare ho i dati, mentre per quello aperto con telefono per la seconda casa non ho alcun riferimento, tranne il prelievo bimestrale dalla carta di credito che si differenzia, diciamo da quello conosciuto, per l'importo. Del contratto per la seconda casa non ho alcun riferimento né codice utente né fattura né altro se non il prelievo che non riesco neppure a bloccare se non con il blocco della carta. Potete consigliarmi come fare, visto che con l'assistenza Tiscali è un muro di gomma? sto pensando di bloccare la carta di credito al fine di costringerli a farli venire fuori, con tutte le conseguenze del caso. potete consigliarmi l'esistenza di una altra via. grato del vostro aiuto
Gerani, dalla provincia di SS

Risposta:
l'emissione della fattura è un obbligo contrattuale, ma potrebbe avvenire anche in via telematica sull'account eventualmente aperto sul sito del gestore. In ogni caso, questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
intimando l'emissione cartacea delle fatture, coi riferimenti contrattuali e tariffari del servizio.
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori