testata ADUC
telefono con blocco IMEI amministrativo
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
6 febbraio 2019 0:00
 
Lo scorso luglio ho acquistato un iphone da un privato (resosi ora rreperibile).
Ho controllato che il terminale non fosse rubato tramite il sito Apple così mi sono fidato ad acquistarlo.
Il telefono è stato configurato per la prima volta da me, infatti la garanzia apple si è attivata contestualmente alla mia prima configurazione.
Il telefono ha funzionato perfettamente fino al 31 dicembre 2018, poi è stato attivato un blocco IMEI da un operatore, ma non per furto, "presumibilmente" per questioni finanziarie (rate non pagate).
Il venditore si è reso irreperibile così ho contattato gli operatori per capire come "uscire" da questa situazione. TIM, TRE-WIND, ILIAD mi hanno detto non essere stati loro ad effettuare il blocco. Mentre VODAFONE non mi ha risposto nonostante averli contattati più volte.
Ora, essendo io il reale utilizzatore e proprietario, cosa posso/devo fare?
Ho la confezione originale del telefono, MA non ho uno scontrino.
Allego immagine report controllo IMEI che ho effettuato un paio di settimane fa per cercare di capire cosa fosse successo al telefono.
Grazie mille per la cortese risposta
Enrico, dalla provincia di MI

Risposta:
sicuramente Lei ha un gestore della linea telefonica.
il blocco IMEI può essere messo dal proprietario legittimo in caso di furto, o dal gestore in caso di rate non pagate.
Nel 2° caso deve chiedere info al gestore circa il residuo da pagare onde ottenere lo sblocco dell'IMEI.
questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori