testata ADUC
vodafone
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
15 ottobre 2019 0:00
 
Spett.le Aduc,
desideravo chiedere un consiglio riguardo ad una tentata truffa telefonica di cui sono stata oggetto. Ecco i fatti in allegato.
----------------------------------
Il giorno 27.09.2019 alle ore 12,00 circa, mentre la scrivente si trovava in auto, riceveva una telefonata da persona sconosciuta, proveniente dal numero di cellulare 3468572802., il quale, spacciandosi per operatore telefonico Vodafone ed inspiegabilmente a conoscenza dei miei dati sensibili (generalità, data di nascita, indirizzo di residenza, tipologia di contratto telefonico), proponeva un cambio gratuito del modem internet, sostenendo che quello posseduto fosse obsoleto, che, lo stesso, sarebbe stato consegnato al domicilio da corriere incaricato e procurandosi assenso con un risponditore automatico. La scrivente, rimasta in un primo momento sorpresa, poiché si aspettava una telefonata da un operatore Vodafone avendo segnalato, nei giorni precedenti, alcune anomalie sulla linea telefonica, non ha pensato inizialmente ad una telefonata fraudolenta. Tornata a casa, ha controllato su internet il numero chiamante rendendosi conto che, esso, corrispondeva a chiamate telefoniche fraudolente di falso operatore Vodafone, con numerose segnalazioni da parte di altri utenti, non già ad utenza certificata Vodafone. Contestualmente la scrivente ha provveduto a contattare gli operatori Vodafone (n.190) per metterli al corrente della telefonata fraudolenta e provvedere acche' non fosse apportata alcuna variazione al contratto originario né alcun cambio di modem. Su loro indicazione, dopo che gli operatori Vodafone hanno aperto una pratica di segnalazione interna, mi hanno tranquillizzata e mi hanno detto di rifiutare qualsiasi pacco proveniente a nome Vodafone: Circa 3 giorni fa, ho rifiutato un pacco Vodafone giunto tramite corriere. Cosa mi consigliate di fare? E’ giustificata l’idea, peraltro che compare sui media, di fare entro 3 mesi una segnalazione all’autorità giudiziaria?
Vorrei un consiglio. Grazie
Carmela, dalla provincia di BA

Risposta:
la preghiamo gentilmente (per le prossimo volte) di interloquire con noi con gli appositi spazi e di usare gli allegati come tali e non come spazio di domanda. Siamo volontari e chiediamo un minimo di collaborazione. Grazie.
Nello specifico sconsigliamo al momento qualunque iniziativa. Solo se e quando dovesse verificare una qualche modifica non da lei sollecitata nel suo contratto in essere, questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori