testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Fatture Tlc a 28 gg. Agcom diffida Sky per l'informativa
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
21 ottobre 2017 9:17
 
L'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha diffidato Sky Italia in relazione alla decisione di fatturare a partire dal primo ottobre ogni 4 settimane e non più su base mensile, chiedendo una completa informativa agli utenti, anche sull'esercizio del diritto di recesso. La diffida, spiega l'AGCOM nella delibera resa pubblica ieri sul sito dell'Autorità, arriva dopo aver ricevuto, a partire dallo scorso luglio", "numerose segnalazioni da parte di utenti concernenti la variazione delle condizioni contrattuali". L'Autorità ha ritenuto "che sussistano i presupposti per diffidare la società Sky Italia a rispettare gli obblighi previsti dalla legge al fine di garantire una completa informativa agli utenti e consentire l'esercizio del diritto di recesso secondo le modalità previste dalla Legge Bersani". Sky Italia, segnala l'AGCOM nella delibera, ha ora 60 giorni per impugnare l'atto davanti al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio dalla notifica dello stesso. Immediata la replica dell'azienda. Sky "in collaborazione con l'AGCOM ha già ottemperato alle richieste" dell'Autorità. La diffida, segnala l'azienda, "risale a circa un mese fa, al 26 settembre, e Sky Italia, in collaborazione con la stessa Autorità, ha già avuto modo di perfezionare il processo di comunicazione agli abbonati". "Come riconosciuto dalla stessa AGCOM, Sky ha infatti deciso di potenziare in modo conforme alla normativa le modalità di comunicazione della modifica contrattuale. A seguito di tali attività Sky infatti non è stata sanzionata dalla Autorità" aggiunge. L'azienda quindi sottolinea come la nota dell'AGCOM "non riguardi affatto la scelta di variare il periodo di 28 gg della fatturazione". 
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori