testata ADUC
 AUSTRIA - AUSTRIA - Migliorare il semaforo per alleggerire il traffico. Nuova tecnologia
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
29 maggio 2019 7:30
 
Se oggi il funzionamento dei semafori è pressoché lo stesso in tutto il mondo, con intervalli temporizzati per l’attraversamento dei pedoni e per il transito dei mezzi nelle varie direzioni, in un futuro non troppo lontano potrebbe essere ottimizzato dall’impiego di una nuova tecnologia. A svilupparla i ricercatori austriaci della Graz University.
L’evoluzione del semaforo
Si tratta sostanzialmente di una videocamera integrata nell’impianto, in grado di identificare in modo automatico l’eventuale presenza di pedoni in attesa di incamminarsi sulle strisce per raggiungere il lato opposto della carreggiata. In questo modo il verde per loro può essere attivato solo quando serve e disattivato se nessuno più si appresta ad attraversare, diminuendo così l’attesa per chi si trova al volante.
Un risparmio forse di pochi secondi per ogni ciclo, ma che alla lunga può fare la differenza andando ad alleviare il traffico che interessa i centri urbani. Il sistema rientra a pieno titolo nella categoria di quelli destinati alle smart city e a una forma di mobilità evoluta. Le immagini acquisite vengono elaborate e analizzate in tempo quasi reale (servono due secondi per valutare le intenzioni dei pedoni), coprendo un’area pari a 8×5 metri.
Dai responsabili del progetto, commissionato dal Municipal Department 33 viennese, giungono rassicurazioni in tema di privacy: il flusso video acquisito non viene trasmesso ad alcun server remoto né alle infrastrutture cloud, ma rimane memorizzato in locale solo finché necessario ai fini dell’operazione. Una fase di test della tecnologia sarà avviata entro il prossimo anno in alcune location della città, così da raccogliere i feedback necessari al suo perfezionamento. Ad oggi risulta in ogni caso già capace di gestire in modo corretto anche la presenza di passeggini o di coloro che camminano coperti da un ombrello.
I ricercatori hanno studiato le strade di Vienna per gettare le fondamenta dell’iniziativa. Nella capitale austriaca sono presenti circa 200 semafori con un pulsante che contente ai pedoni di prenotare l’attraversamento. Hanno notato che, spesso, a causa di un’attesa prolungata, qualcuno procede anzitempo quando il segnale è rosso, con ovvi rischi per sé e per tutti coloro che transitano. C’è anche chi lo preme una volta raggiunto il lato opposto della carreggiata, senza alcun valido motivo, provocando così un ulteriore stop ai veicoli.
Per capire quanto ottimizzare la gestione dei semafori sia di cruciale importanza se si vuol migliorare la circolazione dei mezzi nello spazio urbano è sufficiente citare un’iniziativa messa in campo di recente da Audi. Le vetture della casa tedesca saranno dotate di una tecnologia per l’onda verde, chiamata Green Light Optimization Speed Advisory, in grado di calcolare la velocità da mantenere per evitare di doversi fermare allo stop e poi ripartire.

(Cristiano Ghidotti su Punto Informatico del 29/05/2019)
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori