testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - Multe a gestori telefonici: la competenza e' di Agcom o Antitrust? Attesa decisione Tar
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
27 gennaio 2010 11:01
 
Telecom e Wind hanno chiesto al Tar del Lazio di risolvere il conflitto di competenza tra autorita' di garanzia nel settore delle comunicazioni elettroniche. I giudici della I sezione faranno conoscere con ogni probabilita' domani la loro decisione, depositando un dispositivo di sentenza.
Le richieste delle due societa' si inseriscono in tre distinte vicende per le quali Telecom e Wind, a conclusione di specifiche istruttorie, sono state multate dall'Antitrust per avere adottato pratiche scorrette, venendo invece assolte dall'Agcom.
Un'anomalia che le ha indotte (insieme con altre societa' i cui ricorsi non sono stati ancora discussi) a impugnare davanti al Tar le sanzioni inflitte. In particolare, Telecom e' stata multata per 500 mila euro per avere modificato unilateralmente alcuni piani tariffari, e per 285 mila euro per l'attivazione di una connessione a internet senza la necessaria richiesta; Wind e' stata multata per 215 mila euro per l'attivazione di servizi non richiesti.
Davanti al Tar, i legali di Telecom e Wind hanno sostenuto l'illegittimita' delle multe loro inflitte dall'Antitrust giacche' a loro avviso l'unica autorita' competente a decidere in materia di norme di telecomunicazione sarebbe l'Agcom.
Autorita' che, secondo quanto si e' appreso, ha depositato una relazione in cui sostiene l'esistenza di ragioni logiche e giuridiche per giustificare la sua competenza, se non esclusiva quantomeno prevalente, nel settore delle comunicazioni elettroniche, incluse le pratiche in discussione adesso davanti al Tar.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori