testata ADUC
 ITALIA - ITALIA - TPlus condannata dall'Antitrust per abbonamenti non richiesti
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
8 ottobre 2012 13:44
 
Il procedimento avviato dall'Antitru st concerneva il comportamento posto in essere dalla società TPlus, consistente nell’aver decurtato automaticamente, dal credito telefonico dei consumatori, e senza il consenso pienamente consapevole degli stessi il costo di un servizio in abbonamento, attivato tramite l’invio di un messaggio di risposta al seguente sms: “Puoi vincere 1000 euro se rispondi ora, chi presenta la prova del cuoco: Clerici o Conti? Invia subito 1 sms a 4883887 in ABB1ESMS www.quizon.tv”.
L’sms è stato inviato nei mesi di dicembre 2011 e gennaio 2012 dalle numerazioni 4883887 e 4864862.
L’invio del messaggio di risposta avrebbe attivato un servizio in abbonamento dal costo di 1 euro ad sms, senza che fossero stati ulteriormente specificati contenuti e frequenza dei messaggi e, quindi, il costo complessivo dell’abbonamento settimanale di € 5.
Quindi l'Antitrust ha deliberato che la pratica commerciale descritta al punto II del presente provvedimento, posta in essere
dalla società T.Plus S.r.l., costituisce, per le ragioni e nei limiti esposti in motivazione, una pratica commerciale scorretta ai sensi degli artt. 20, comma 2 e 3, 24, 25 e 26, lettera f), del Consumo, e ne vieta la diffusione o continuazione; ed ha condannato questa societa' ad una sanzione amministrativa pecuniaria di 30.000 euro.
Qui l'intero provvedimento

 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori