testata ADUC
 MONDO - MONDO - Facebook/Zueckerberg auspica regole grazie agli Stati
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
29 giugno 2019 12:12
 
"Abbiamo introdotto sofistica tecnologie di intelligenza artificiale che leggono e decifrano messaggi pubblicitari, abbiamo ormai una squadra di 30.000 persone che rivede i contenuti e garantisce la sicurezza del contenuti cercando di decifrare pubblicità elettorali e miglioriamo, lo abbiamo visto per il 2018 per le elezioni europee e stiamo seguendo le elezioni del 2020". Lo sottolinea il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg in una intervista a 'La Stampa' in cui spiega come Fb abbia bisogno di regole ma è giusto che a indicarle siano gli Stati. "Mi sono accorto - dice - che entrano in gioco dei valori,delle decisioni che non debbono non possono essere prese dalle aziende da sole. Ad esempio, qual è la linea di demarcazione fra libera espressione, dignità umana e decenza da una parte e sicurezza dall'altra?". "Se come società dobbiamo riscrivere le regole da capo, non credo sia giusto che le aziende lo facciano da sole, anche quando si parla di politica, non credo si voglia che siano le aziende a decidere, certo senza regole faremo il possibile ma sarebbe molto meglio se ci fosse un processo democratico che stabilisce le regole, come arbitrare fra questi valori a noi cari" osserva.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori