testata ADUC
 USA - USA - Microsoft sotto indagine per presunte tangenti in Ungheria
Scarica e stampa il PDF
Notizia 
25 agosto 2018 8:38
 
Microsoft e' indagata per corruzione e abuso di ufficio nell'ambito della vendita di software in Ungheria. A darne notizia e' il Wall Street Journal riferendo che la multinazionale americana e' al centro delle indagini del Ministero della Giustizia Usa e della Sec (Security and Exchange Commission), la Consob americana. Microsoft avrebbe ceduto alcuni software come Word ed Excel a prezzi scontati ad intermediari ungheresi che poi li avrebbero rivenduti ad agenzie governative tra il 2013 e il 2014 a prezzo quasi pieno. Le indagini dovranno chiarire se le compagnie intermediarie abbiano utilizzato la differenza per pagare tangenti a funzionari del governo. In un comunicato ufficiale, Microsoft ha dichiarato di essere venuta a conoscenza di possibili illeciti nel 2014 e di aver avviato indagini interne. La compagnia aveva poi licenziato quattro dipendenti e terminato la collaborazione con quattro partner commerciali. Nel 2013 l'azienda americana era stata indagata per dinamiche molto simili messe in atto in Cina, Russia, Pakistan, Italia e Romania.
 
 
NOTIZIE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori