testata ADUC
INGIUSTIZIA - penalita' di 300EUR - vodafone
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
19 giugno 2017 0:00
 
Buongiorno,
credo essere vittima di pura ingiustizia:
Io ho un contratto con Vodafone che include una linea mobile ed una rete fissa con Super ADSL Plus. Contratto firmato il 12-07-2016 in un punto vendita di Vodafone al centro commerciale Megalo' a Chieti.
(chiedo scusa in anticipo per il mio italiano, sono stata fuori tanti anni e man mano riacquisisco la mia madre lingua).
Sto per traslocare e parlando con il servizio clienti di Vodafone (con un'impiegata di nome Federica, codice: 46010, che inoltre e' stata anche molto maleducata e scortese) mi e' stato detto che nella zona dove prendo casa non hanno copertura.
Mi hanno offerto due soluzioni:
1-di trovare una persona che entri nel contratto a posto mio ed intestare il contratto a lui - soluzione non fattibile.
2-di pagare una penalita' di 300 (!) EUR per disdire il contratto.
L'operatrice al telefono mi ha praticamente spiegato che e' un problema mio che mi sono scelta una casa in una zona senza copertura Vodafone (!), che potevo benissimo trovarmi una casa dove si c'e' copertura Vodafone (!!!) e che se non ho a chi intestare il contratto dovro' pagare questi 300EUR (dicendomi che paghero' sicuramente fino all'ultimo centesimo, ridendo anche..) e poi andare a trovarmi un'altro operatore che mi dia copertura - ricordandomi di nuovo che non e' ancora tardi per cambiare casa in una zona dove si c'e' copertura Vodafone (!!??!!).
Inoltre al mio stupore sul pessimo servizio e sul pessimo linguaggio e maleducazione dell'operatrice che mi ha praticamente preso in giro tutta la chiamata, non mi sembra giusto pagare questa gigante penalita' di 300EUR per il semplice motivo che non sono io che chiedo il distacco ma bensi' loro - cioe' : Vodafone, NON ESSENDO IN GRADO DI RISPETTARE IL CONTRATTO IMPEGNATIVO CON ME E CONTINUARE A DARMI IL SERVIZIO DI CUI SI E' IMPEGNATA A DARMI, vuole che io paghi 300 EUR di penalita'.
QUESTA E' PURA INGIUSTIZIA.
Spero molto che la legge italiana (ho letto in parte la legge Bersani) sappia rispettare e tutelare i loro cittadini contro queste mega ditte che possono (e lo fanno ogni giorno) pestare senza pieta' e/o dignita' i loro poveri clienti.
Con speranza che voi potete in qualche modo aiutarmi in questa pessima situazione,
Vi ringrazio in anticipo e vi auguro i miei piu' cordiali saluti,
Elisabeth, da Chieti (CH)

Risposta:
a parte la estrema maleducazione dell'operatrice che le e' capitata, Vodafone potrebbe aver ragione. Lei comunque disdice il contratto e non c'entra nulla il fatto che loro non sono in grado di garantirle il servizio altrove (in contratto non prenderebbero mai un impegno del genere). Deve verificare se la tipologia del contratto in corso prevede un tempo minimo di permanenza con loro che, nella fattispecie, cessando il contratto, lei non starebbe rispettando. In questo caso il servizio usufruito fino ad oggi dovrebbe pagarlo a tariffa normale (da calcolare). Inoltre, e' sicuro che nel suo contratto, oltre a questo, sia previsto un importo per la disdetta dello stesso. Faccia queste verifiche e, facendo i calcoli del caso, se fosse necessario, la disdetta la faccia tramite una raccomandata A/R di diffida perche' siano applicate le regole del caso:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
Per il prosieguo, legga qui:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori