testata ADUC
canone speciale rai
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
22 giugno 2019 0:00
 
mi è arrivata una lettera ordinaria dalla rai che mi dice che a fronte del controllo effettuato dal suo incaricato risulta un apparecchiatura soggetta all'obbligo del pagamento del canone speciale rai.
premetto io sono un titolare di casa vacanza e la lettera è riferita a questa mia attività.
da giugno 2019 ho cambiato residenza e sono andato a viverci io e quindi risulta come prima casa, mantenendo comunque la disponibilità di poter affittare un paio di stanze sempre come affitto breve non imprenditoriale.
in casa c'è una tv ma è quella che usiamo io e mia moglie, mentre le 2 stanze che affitto che sono indipendenti dai nostri alloggi sono sprovviste di tv o apparecchi in generale.
innanzitutto mi chiedo come abbia fatto ad accertare l'incaricato che queste stanze hanno la tv, perchè in casa mia non è entrato nessuno qualificandosi come controllore della rai.
potrebbero aver letto l'annuncio sul portale che utilizzo che probabilmente riporta ancora i dati della vecchia situazione quando la casa era affittata per intero????
ma comunque oggi la situazione è che le stanze che affitto non hanno tv.
mi hanno messo un bollettino di 121.25 euro da pagare entro fine giugno per regolarizzare la situazione per questo anno poi dopo posso decidere se fare disdetta.
-primo, io logicamente non voglio pagare.
-secondo, io la tv nelle camere che affitto non c'è.
-terzo, come posso fare per far capire a quelli della rai la situazione in modo che mi lascino in pace.
-quarto, nel caso decidessi di ignorare questo avviso, cosa rischio??? un controllo da parte della finanza che poi potrebbe decidere se multarmi, o in modo coatto arrivarmi una sanzione diretta o anche un blocco amministrativo
per esempio sull'auto????
- quinto nel caso io pagassi, poi a fine anno posso davvero disdire questo canone e in che termini, o meglio entro quanti giorni prima della scadenza devo presentare disdetta, e cosa dovrei fare????
datemi una mano, sono da quasi tre anni disoccupato, non ho un reddito se non quello di 'ste due stanze, veramente sono alla canna del gas e queste cose mi fanno perdere la lucidità e la capacità di reagire.
anticipatamente ringrazio, ps: per contributo volontario vi va bene una qualunque cifra o avete un limite minimo???
cordialmente
F, dalla provincia di BG

Risposta:
le lettere ordinarie non hanno valore legale, quindi sta a lei decidere se procedere o attendere una imposizione ufficiale (raccomandata A/R) a cui fare, nel caso, opposizione ufficiale e legale.
Queste lettere vengono inviate a tutti coloro che hanno un'attività imprenditoriale, partendo dal presupposto che di per sé hanno un apparecchio tv.
Lei sostiene che l'apparecchio tv non viene utilizzato dai suoi ospiti (a quando si riferisce questa lettera... visto che solo di recente lei è anche andato ad abitare in questo appartamento?), presumendo che lei comunque paghi il canone privato tramite bolletta elettrica, può decidere (nel caso non volesse ignorare), di inviare loro una raccomandata A/R in cui fa presente che lei affitta due camere del suo appartamento e che questi ospiti non usufruiscono del servizio tv dell'apparecchio che invece è solo per suo uso domestico in altra parte della casa.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori