testata ADUC
bolletta telecom
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
3 novembre 2021 0:00
 
Buongiorno,
in data 25 luglio del corrente anno ho richiesto la disattivazione della mia linea telefonica telecom e fisicamente ho staccato tutti gli apparati telefonici e dati collegati ad essa, pertanto non ho usufruito piu' di alcun servizio. Nel mese di Ottobre corrente anno mi e' giunta la fattura da pagare in cui era inserito il
pagamento del mese di Luglio, euro 50,00, il costo della disattivazione euro 30,00, riferitomi telefonicamente dall'operatore al momento della disdetta, e ulteriori 18 euro circa per il mese di agosto 2021, periodo in cui non ho in alcun modo utilizzato il servizio.
Ho pertanto scritto diverse mail di reclamo a cui la TIM mi ha risposto solo ieri come di seguito: "Gentile Cliente, Non è possibile accogliere la tua richiesta perchè gli addebiti contestati, sono dovuti a seguito cessazione della linea. Ci auguriamo di aver gestito efficacemente la tua richiesta e desideriamo scusarci per l'eventuale disagio che ti abbiamo arrecato".
Cosa posso fare?
Devo pagare questi 18 euro di aggiunta che mi hanno messo in bolletta?
grazie
Nicola, dalla provincia di PN

Risposta:
questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS