testata ADUC
Buy and Share - Sololiste.it
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
4 febbraio 2019 0:00
 
Salve, vi scrivo per porre la vostra attenzione su un sito di Buy and Share, chiamato SOLOLISTE.IT, che fa capo al negozio di elettronica Mediashop2 di Napoli. Ebbene, tale sito funziona come la maggior parte dei Buy and Share che, penso, voi già conosciate...ma la cosa che credo sia da rivedere è la modalità che essi offrono, agli utenti, per ricevere il prodotto senza aspettare il proprio turno. In pratica, essi propongono sia la possibilità di RISCATTO del prodotto (uscita dalla lista, a fronte del pagamento di una cifra corrispondente a quella del valore di mercato del prodotto...cifra che va ad aggiungersi a quella già versata) oppure la MODALITÀ INVERSA (pagamento di una cifra superiore al valore di mercato del prodotto, che, però, viene restituita nel momento in cui arriva il proprio turno in lista).
Il problema qual è? Io credo che chi voglia uscire dalla lista sia tenuto a corrispondere solo ed esclusivamente la differenza tra la cifra già versata ed il reale valore di mercato del prodotto e non un solo euro un più, cosa che, invece, accade con SOLOLISTE.IT
Anche perché, costringere persone a cacciare più soldi di quelli necessari a coprire il reale valore di mercato del prodotto penso sia STROZZINAGGIO e credo che lo pensino anche loro, dato che mi hanno bloccato su Facebook ed hanno cancellato il mio commento sotto il loro ultimo post relativo al RISCATTO dei prodotti (da loro definito, erroneamente, riscatto agevolato).
Spero di essere stato chiaro e che possiate interessarvi al caso in questione, per cercare di capire se ci sono gli estremi per ottenere un risarcimento di quanto versato o quantomeno la possibilità di riscattare il prodotto ad un prezzo ONESTO, versando solo ed esclusivamente la giusta differenza tra quanto già versato ed il reale ed attuale valore di mercato.
Vi ringrazio, anticipatamente, per la cortese attenzione e vi auguro
una buona serata.
Giovanni, dalla provincia di NA

Risposta:
fermo restando le considerazioni sul recesso che abbiamo fatto nei vari articoli che avrà già letto sul nostro sito, in fondo quello che lei dice è che se un oggetto in un normale negozio costa 1000 euro non è corretto che lei debba pagarlo 1100 per riscattarlo, solo perchè decide di uscire dalla lista. Seguendo il ragionamento di questi siti, consideri che al momento dell'acquisto/prenotazione lei sa che quel sito vende il bene a 1100 e lo accetta. Faccia una segnalazione allo sportello del Garante della concorrenza e del mercato: http://www.agcm.it/consumatore/55-tutela-consumatore/contact-center/5616-come-segnalare.html
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori