testata ADUC
"fino a completa chiusura del ciclo di fatturazione"
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
7 ottobre 2021 0:00
 
Che cosa significa, in pratica, l'espressione "fino a completa chiusura del ciclo di fatturazione"?
Circa 1 anno fa abbiamo presentato un reclamo scritto a TIM perché, al passaggio ad altro operatore, ricevevamo inaspettatamente una fattura di €343,62. Ben consigliati da ADUC, abbiamo poi aperto un'istanza su ConciliaWeb e ricevuto questa proposta:
====
In data 28/09/2021, mediante utilizzo della piattaforma ConciliaWeb,
L'utente OMISSIS e TIM SpA (Kena mobile)
dichiarano di avere raggiunto un accordo transattivo in relazione alla controversia in epigrafe alle seguenti condizioni:
Tim, per puro spirito conciliativo, confermando la cessazione della linea tel. n. OMISSIS per migrazione e la regolarità delle fatture emesse, propone lo storno dell’intera posizione debitoria fino ad oggi maturata di euro 343,62 (fattura Agosto 2020), *fino a completa chiusura del ciclo di fatturazione,* oltre al ritiro della pratica
dal recupero crediti a propria cura e spese, entro 120 gg dalla sottoscrizione del presente verbale.
La parte istante dichiara di accettare la proposta transattiva dell'operatore TIM SpA (Kena mobile), rinunciando al presente procedimento oltre ad eventuali azioni di risarcimento del danno, dichiarando di non aver più nulla a che pretendere a qualsiasi titolo o causa in relazione all’oggetto della presente controversia.
====
Enfasi (asterischi) nostra.
Possiamo firmare e stare tranquilli che non verranno a chiederci altri soldi? La proposta è "valida per un periodo limitato", che secondo il regolamento della piattaforma dovrebbe significare per 15 giorni: presumiamo perciò di doverla accettare o rifiutare entro il 12 ottobre.
Raffaele

Risposta:
la formula conclude con esito definitivo a suo favore (significa che riguarda ogni addebito, anche quello in fatture ancora in emissione). Attenzione alla scadenza del rimborso concordato, spesso oggetto di dimenticanze del gestore, che purtroppo la obbligherebbe a ricorrere al giudice delle esecuzioni.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS