testata ADUC
Offerta Tim mai richiesta
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
15 giugno 2022 0:00
 
Buongiorno, ho un problema con un'offerta di TIM che non ho mai richiesto e che hanno attivato a mia insaputa e per la quale mi hanno chiedono il pagamento del residuo quando ho fatto disdetta del contratto. Come da voi già indicato in una precedente email ho mandato comunicazione via PEC al gestore con diffida a procedere nella richiesta del pagamento, considerando anche la mancata risposta ad una mia richiesta di ricevere prove della mia accettazione di questa offerta, e dando disponibilità a pagare la differenza realmente dovuta. Naturalmente non mi hanno risposto e dopo la pec ha iniziato a contattarmi via email, posta cartacea e telefonicamente, una società di recupero crediti, con una insistenza che rasenta lo stalking. Considerando che dal site dell'ADUC si evince che anche il gestore è obbligato al tentativo di conciliazione nel momento in cui la richiesta di pagamento venga contestata dall'utente, come ho fatto, perché hanno passato tutto ad una società di recupero crediti? Come devo procedere, vado avanti con il tentativo di conciliazione? Devo rispondere alla società di recupero crediti comunicando che sto procedendo in questo modo, quanto meno per interrompere le loro costanti molestie? Grazie ancora per l'aiuto. Cordiali saluti
Fabrizio

Risposta:
1) è per loro piu' conveniente tentare un recupero del credito (reale o presunto) tramite apposita agenzia privata che transare in sede conciliatoria CORECOM, stante anche le inadempienze sansionabili di omessa risposta alle sue Pec.
2) eviti ogni interlocuzione con l'agenzia di rc fino a che non riceva una missiva formale, tramite PEC o raccomandata AR. Le molestie si possono ridurre, se non evitare, con i filtri spam o i blocchi di chiamata telefonica.
 
 
LETTERE IN EVIDENZA
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS