testata ADUC
Canone rai
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
19 aprile 2021 0:00
 
Salve! vorrei chiedere...la situazione è questa: mia madre pagava il canone Rai per possesso di tv fino a quando l'allora presidente consiglio Matteo Renzi non ha trasferito, o meglio imposto il pagamento del medesimo in bolletta (l'anno non lo ricordo forse 2017) da allora mia madre non lo ha più pagato in quanto non essendo intestataria di nessuna utenza (ENEL, TIM, società per fornitura del Gas, ecc. ecc...) non avendo nessuna bolletta di questo tipo a suo nome in quanto i contratti sono ancora intestati al proprietario di casa attuale. La Rai non manca con l'invio saltuario di lettere in cui si chiede il pagamento all'agenzia dell'entrate! Ora! è dovuto nella fattispecie il pagamento dello stesso??? Premetto che nella medesima casa ci sono due nuclei familiari separati uno con mio zio e l'altro con lei! entrambi sono residenti con un contratto di comodato d'uso gratuito però intestato a mio zio non a lei! anticipatamente ringrazio!
Omar, dalla provincia di PC

Risposta:
sua madre e suo zio, anche se non intestari dell'utenza elettrica, per legge detengono ciascuno un apparecchio TV, salvo che non inviino all'Agenzia delle entrate "autodichiarazione di non possesso" entro la scadenza del pagamento annuale del canone. Se sottoposti ad accertamento entro la scadenza decennale della prescrizione del tributo, saranno tenuti al pagamento dei relativi canoni e delle sanzioni previste per tutte le annualita' non coperte dalla citata autodichiarazione.
Qui il settore specifico sul canone Rai: http://tlc.aduc.it/rai/
 
 
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori